• img-book

    Yi Kwang-su

ISBN-: 9788865644133

Senza cuore

di: Yi Kwang-su

Sin dalla prima pubblicazione seriale, Senza cuore fu un successo senza precedenti, ed è considerato ancora oggi una pietra miliare per la nascita della letteratura coreana moderna.

Autore
avatar-author
Yi Kwang-su fu uno dei pionieri della letteratura coreana moderna. Nacque nel 1892 nel villaggio di Iksŏng, nella provincia di P’yŏngan. La famiglia Yi si trovò presto a perdere gran parte delle sue ricchezze, e questa crescente povertà fu motivo di grande riflessione per Yi Kwang-su, che ne attribuì la causa a un generale declino della nazione coreana. La sua infanzia e adolescenza, probabilmente turbolente a causa dell’alcolismo e dei debiti di suo padre, furono scandite dai suoi studi e dalle storie che scriveva da bambino. Yi si trasferì a Seoul nel 1905 e a soli tredici anni divenne istruttore in una scuola. Nello stesso anno si trasferì in Giappone, dove, una decade dopo divenne il leader di vari movimenti studenteschi anti-coloniali. Collaborò con diversi giornali fra cui il “Donga Ilbo” e il “Chosun Ilbo”. Nel 1950 Yi fu catturato dall’esercito nordcoreano e morì a Manpo il 25 ottobre dello stesso anno.
Libri di Yi Kwang-su
Dettagli

traduzione dal coreano di Rosanna de Iudicibus

Senza cuore segue le vicende di un giovane di nome Yi Hyŏngsik, insegnante in una scuola media nella città di Kyŏngsŏng, l’attuale Seoul, e il suo amore per due giovani donne. La prima, Pak Yŏngchae, è una kisaeng di grande talento e bellezza; la seconda, Kim Sŏnhyŏng, è l’unica figlia di una nobile famiglia cristiana. Nonostante la sua erudizione, Hyŏngsik è estremamente indeciso e volubile in una maniera quasi melodrammatica, e sta al lettore accompagnarlo in questo uragano di emozioni e sentimenti, combattuto nel suo amore per le due giovani donne.
Le vicende del libro, incorniciate da una Corea che muove i primi passi nella modernità, rispecchiano in maniera critica ma briosa e coinvolgente la contraddizione e l’incertezza dell’uomo e della nazione coreana sotto la dominazione coloniale giapponese.

Mujŏng (Senza cuore) è una testimonianza della storia dell’editoria coreana, della lingua, delle sue espressioni e del suo stile. Quest’opera ci permette di comprendere con un solo sguardo quanto la vita, la cultura letteraria e la sua storia siano mutate […] nel corso di un secolo. – Hankyoreh

L’immagine di questo giovane intellettuale, coinvolto in una storia d’amore e di difficoltà in epoca coloniale e determinato a cambiare il mondo con la cultura, ha senza dubbio incantato i lettori dell’epoca. – Yeonhap News

“Senza cuore”

Ancora nessuna recensione