• img-book

    Mishima Yukio

PROMO
ISBN: 9788865642917

Medioevo & Il palazzo del bramito dei cervi

di: Mishima Yukio

due testi inediti del grande scrittore giapponese

17.00 11.50

Quantità:
Autore
avatar-author
Mishima Yukio (1925-1970) è uno dei maggiori scrittori del Novecento, famoso in Giappone ma anche all’estero, dove molte delle sue opere sono state tradotte e apprezzate. Elogiato per il suo talento e l’originalità dei suoi romanzi, più volte candidato al Nobel, Mishima si è imposto come scrittore di grande statura. Autore di romanzi, racconti, drammi teatrali, opere di critica e saggistica, poeta, oltre che attore di cinema di teatro, regista e sceneggiatore, Mishima ha dominato l’ambiente letterario giapponese dagli anni del dopoguerra in poi. Mishima morì nel suicidio rituale dei samurai, il seppuku, Tra le sue opere pubblicate in Italia: Morte di mezza estate e altri racconti, Il padiglione d’oro, L’età verde, Cavalli in fuga, Neve di primavera, Il tempio dell’alba, Confessioni di una maschera, La foresta in fiore, Musica, La spada, Lezioni spirituali per giovani Samurai.
Libri di Mishima Yukio
Dettagli

traduzione dal giapponese di Virginia Sica

TESTI INEDITI IN ITALIA

Medioevo (Chūsei, 1945-46), racconto storico giovanile, narra dell’invaghimento mistico dello shōgun Yoshimasa (XV sec.) per una tartaruga gigante, che egli crede essere la reincarnazione del defunto figlio Yoshihisa; un’opera breve ma complessa, scandita da un linguaggio aulico e coltissimo, dalla sintassi ricercata che, già di per sé, è esempio concreto del modello estetico di Mishima.
Il palazzo del bramito dei cervi: È il 3 novembre 1886: il Conte Kageyama ospiterà un ballo al famoso Rokumeikan, la sede stessa della cultura e dell’architettura europea, in onore del compleanno dell’Imperatore, e qui, a questo simbolo della contorta relazione del Giappone con l’Occidente, le molte tensioni dell’opera si scontrano. La moglie di Kageyama, Asako, un’ex geisha, deve affrontare i fantasmi del suo passato quando un ex amore, Kiyohara, leader della coalizione antigovernativa, arriva per il ballo, inconsapevole che un attentato sulla sua vita è stato pianificato dallo stesso Conte Kageyama. Aggiunto all’intrigo politico, l’elemento umano dell’amore perduto e ritrovato di recente – l’amore duraturo di Asako per Kiyohara e il nuovo amore di Akiko per Hisao, Kiyohara e l’amante di Asako – si intrecciano con un tragico epilogo, prevedibile ma comunque avvincente.

 

Recensioni:

il-giovane-mishima-cerca-il-farmaco-dellimmortalita

nuovasardegna_04.05.2019

 

Anteprima:

Prime-pagine-di-Medioevo