• img-book

    Reichlin Linus

PROMO
ISBN: 9788865641545

La nostalgia degli atomi

di: Reichlin Linus

un poliziotto sui generis, con l’hobby della fisica quantistica, si trova a risolvere il suo ultimo caso prima di andare in pensione

9.50

Quantità:
Autore
avatar-author
Linus Reichlin è nato nel 1957 in Svizzera e oggi vive a Berlino. Dopo lunghi soggiorni nel sud della Francia e in Canada, ha cominciato a scrivere reportage per i quali ha ricevuto nel 1996 il premio Ben Witter della ZEIT. La nostalgia degli atomi (Die Sehnsucht der Atome, 2008) è il suo romanzo di esordio e il primo di una serie dedicata all'ispettore Hannes Jensen. Balzato di colpo al terzo posto nella classifica dei migliori romanzi gialli scritti in lingua tedesca, ha ottenuto nel 2009 il German Crime Fiction Award, il più prestigioso premio dedicato ai thriller. Il romanzo successivo si intitola Der Assistent der Sterne (2012).
Libri di Reichlin Linus
Dettagli

traduzione dal tedesco di Marina Pugliano

MIGLIOR THRILLER IN GERMANIA NEL 2009

Bruges, tranquilla cittadina nelle Fiandre, sonnecchia sotto una pioggia insistente. Jensen, ispettore di polizia con un’insolita passione per gli elettroni e i fotoni, conta i giorni che mancano al pensionamento anticipato. Nella cantina trasformata in laboratorio, tutto è ormai pronto per l’esperimento della doppia fenditura, nel quale è racchiuso il “segreto” della meccanica quantistica e dell’universo intero. A scombinare i piani dell’ispettore, un ricco turista americano che si presenta in commissariato affermando di aver ricevuto una lettera minatoria. Il giorno dopo, l’americano è morto e i suoi figli, due gemelli undicenni, sono spariti. La causa della morte è oscura: l’aorta è recisa di netto dall’interno. La sua autopsia indica un omicidio che supera le capacità umane. Un’altra figura enigmatica, Annik O’Hara, donna bellissima, cieca e poco incline ai compromessi, è interessata, come Jensen, a ritrovare i due gemelli, o meglio la loro babysitter, Esperanza, una giovane messicana con doti di chiaroveggenza che le ha ucciso il marito. Le tracce porteranno Jensen e O’Hara in Arizona, poi in Messico, in una apocalittica Sierra Madre, insieme, ai confini del mondo spiegabile.
Nel suo romanzo di esordio, il primo di una serie dedicata a Jensen, l’ispettore con un hobby insolito, Linus Reichlin rompe con tutte le convenzioni legate al genere poliziesco: logica fuzzy, principio di indeterminazione, entropia fanno irruzione in un universo narrativo da sempre dominato dalla logica aristotelica e dalla meccanica classica. Ed è con stupefacente abilità e intelligenza che l’autore riesce ad adattare le regole della fisica quantistica al plot di un giallo che è anche un racconto di viaggio (quasi un roadmovie letterario), una storia d’amore e una riflessione filosofica sull’universo e le sue regole, sull’ordine e il caos, su un duello tra forze contrarie che infine si trasforma in una danza struggente, come lo è il desiderio dell’atomo sospeso fra aggregazione e disgregazione, nascita e morte.

RECENSIONI
«Linus Reichlin racconta una storia ricca di suspense e umorismo». Die Welt

«È un romanzo che rompe con i canoni inveterati del giallo. Colpisce per l’eleganza della scrittura, l’originalità dei personaggi, la storia aliena da qualsiasi convenzione». SRF

«Un romanzo di esordio che si rivela essere uno dei migliori e più originali polizieschi della stagione, ricco di colpi di scena raffinati, profonde osservazioni e un plot assolutamente insolito. Con personaggi che vorremmo incontrare di nuovo in un nuovo libro – e non è poco». NDR

«Fisica quantistica e romanzo giallo: un connubio davvero audace! Questo romanzo avvincente è molto più che un poliziesco. È scritto con intelligenza, i suoi personaggi sono vividi, la trama originale e la lingua chiara, brillante. Questa sì, è grande letteratura!» Bild der Wissenschaft