Autore
avatar-author
Edogawa Ranpo, pseudonimo di Hirai Taro (1894-1965), è il fondatore del genere noir giapponese. Ranpo ha dato vita a una vasta produzione letteraria che ha ispirato gli scrittori giapponesi del periodo pre e post-bellico, gettando le basi per una completa fusione tra il mistery di fattura occidentale e la tradizione autoctona. Nel 1963 fonda la "Associazione degli scrittori mystery del Giappone"  (Nihon suiri sakka kyōkai) che gli dedica l'omonimo premio Edogawa Ranpo (Edogawa Ranposhō), assegnato ogni anno in Giappone dalla casa editrice Kodansha al miglior scrittore del panorama mistery.
Libri di Edogawa Ranpo
Dettagli

traduzione dal giapponese di Alessandro Tardito

Uno dei più grandi gialli di Ranpo, ancora inedito, con protagonista il detective Akechi Kogorō.

Nel cuore di uno dei quartieri più brulicanti di vita di Tokyo, al termine di una festa sfrenata, un giovane delinquente deve trovare un modo per sfuggire alla polizia dopo aver commesso un delitto efferato. Ad aiutarlo si presenta una donna bellissima che si fa chiamare “la Lucertola Nera”. Avvolta da un’aura di mistero, ben presto la donna rivela la sua vera natura: è la criminale più ricercata del Giappone, e in serbo ha un piano che va ben al di là di un semplice furto.
Per fermare la Lucertola Nera, chi meglio del detective più affermato del proprio tempo? Alle calcagna della delinquente viene infatti ingaggiato il celebre Akechi Kogorō. L’investigatore feticcio dell’autore Edogawa Ranpo (1894 – 1965) è ora un personaggio sofisticato e rispettato dalle forze di polizia di tutto il paese. In breve tempo si innesca un appassionante duello tra la criminale e il detective, in un turbinio di colpi di scena dai risvolti imprevedibili. Prevarrà l’acume di Akechi o la scaltrezza di miss Midorikawa, alias la Lucertola Nera?
Pubblicato nel 1934, La Lucertola Nera è uno dei più acclamati romanzi di Edogawa e ha goduto di numerosi adattamenti transmediali, tra cui una versione teatrale e filmica diretta e interpretata da Mishima Yukio e una trasposizione cinematografica a opera del regista Fukasaku Kinji.

 

 

“La Lucertola nera”

Ancora nessuna recensione