• img-book

    Agostini Roberto

PROMO
ISBN: 9788865640845

Il cuoco di Burns night

di: Agostini Roberto

È uno strano romanzo, bello, ondoso e liquido nella prima parte e poi improvvisamente misteriosofico, violento, poliziesco e pieno di azione

7.00

Quantità:
Autore
avatar-author
Roberto Agostini, nato a Roma, inizia la sua carriera artistica come attore lavorando con importanti nomi del teatro quali E. Pagni, V. Moriconi, P. Borboni, M. Venturiello, R. Guicciardini, G. Vacis e G. Solari. Come drammaturgo ha all’attivo diversi lavori rappresentati in noti teatri italiani, si ricordano: Romana - omaggio a G. Ferri, con Tosca al Teatro Eliseo (Roma), Scaramouche insieme a F. Cerlino, con M. Venturiello, al Teatro Greco, Scarti Nobili con A. Picconi al Teatro Orologio e selezionato dal Mibac. Firma per RAIRadio 3 l’adattamento del romanzo di I. Némirovsky Jezabel interpretato da Giuliana Lojodice. La sua regia Lettere d’amore di Dacia Maraini ha riscosso successi in Italia e all’estero (Boston e Seoul). Come sceneggiatore ha collaborato con Liliana Cavani e Michael Zampino. Tra i riconoscimenti si ricordano “Foglia d’argento” 2006 all’Autumn film festival e finalista al Riff; premio Hystrio alla drammaturgia 2002 “scrittori per la pace”; finalista al Napoli drammaturgia in festival 2002. Il cuoco di Burns night è il suo primo romanzo.
Libri di Agostini Roberto
Dettagli

La ricerca della ricetta della famosa “zuppa rossa” scatena un finale imprevedibile.

La ricerca della ricetta della famosa “zuppa rossa” scatena un finale imprevedibile.
Alessandro, un insegnante cuoco di “pratica” alberghiera, è un uomo che non ha mai osato troppo nella vita e per questo soffre di disturbi psicologici legati all’insoddisfazione esistenziale, che diventano talmente incontrollabili tanto da confondere il sogno con la realtà. Un giorno, nel pieno di una crisi, una voce ispanica al telefono e l’incontro fortuito con una ragazza nicaraguese lo inducono a mollare tutto per cercare Pappý, un cuoco messicano scomparso da circa vent’anni, esecutore della “zuppa rossa” più famosa del mondo. Il cuoco/professore rimette la sua vita completamente in discussione, lascia la casa, il lavoro e parte alla ricerca di questo “cocinero” nella convinzione di trovarlo vivo, ricevere un grande insegnamento e curare la sua psiche ferita. Inizia così un viaggio delirante, dall’Italia al sud America, che lo conduce all’interno dei misteri esoterici legati al cibo, fino al mondo alchemico e massonico dell’antica Scozia, dove, ogni 25 gennaio, si celebra, fin dal Settecento, la “Burns Night”, antica festa dedicata a Robert Burns, sommo poeta scozzese. È lì infatti che strani club ossessionati dal presunto potere occulto dei versi poetici di Burns, tentano di modificare la realtà per assoggettarla al loro volere. Alessandro scopre cose inimmaginabili, grazie anche al Manuale di zoologia fantastica scritto da Jorge Luis Borges… ma in tutto questo, il vecchio cuoco Antonino-Manzanera-Mendoza, detto semplicemente Pappý, dove è finito?…Forse più vicino di quanto si creda.

«È uno strano romanzo, bello, ondoso e liquido nella prima parte e poi improvvisamente misteriosofico, violento, poliziesco e pieno di azione». Dacia Maraini

“Il cuoco di Burns night”

Ancora nessuna recensione