• img-book

    Bartis Attila

PROMO
ISBN: 978886564241

Tranquillità

di: Bartis Attila

Una storia di sesso, amore, sangue e follia nell’Ungheria soffocata dal comunismo.

8.00

Quantità:
Autore
avatar-author
Attila Bartis, scrittore ungherese, nato in Romania, è stato salutato dai lettori di tutta Europa come una delle voci letterarie più anticonformiste e maggiormente dotate di inventiva. Dopo aver completato i suoi studi in fotografia, Bartis pubblica il suo primo romanzo A Séta nel 1995 seguito da una antalogia di racconti. Bartis vince il Tibor Déry Prize e il Sandor Márai Prize nel 2001 for Tranquillità (A nyugalom). Tranquillità è il primo romanzo pubblicato in Italia.
Libri di Bartis Attila
Dettagli

traduzione dall’ungherese di Andrea Rényi, Francesca Ciccariello

Una storia di sesso, amore, sangue e follia nell’Ungheria soffocata dal comunismo.
IL RAPPORTO INFERNALE TRA UNA MADRE E SUO FIGLIO, ENTRAMBI VITTIME DI UN’ EPOCA MALATA.
Budapest, prima metà degli anni Novanta: uno scrittore sui trent’anni sta organizzando i funerali di sua madre, ex-attrice, un tempo bellissima star amata dal pubblico e circondata da uomini adoranti.Quindici anni prima le autorità le avevano proibito di salire sul palcoscenico perché la figlia musicista aveva scelto l’Occidente, e da allora la donna non era più uscita di casa.
Budapest, prima metà degli anni Novanta: uno scrittore sui trent’anni sta organizzando i funerali di sua madre, ex-attrice, un tempo bellissima star amata dal pubblico e circondata da uomini adoranti. Quindici anni prima le autorità le avevano proibito di salire sul palcoscenico perché la figlia musicista aveva scelto l’Occidente, e da allora la donna non era più uscita di casa. Nel frattempo la situazione politica era cambiata, era stato abbattuto il Muro di Berlino, ma la donna non voleva più contatti con il mondo e viveva in un microcosmo chiuso, anomalo con il figlio che provvedeva a tutto. Il rapporto fra madre e figlio è caratterizzato anche di reciproco amore e odio, perché la nascita dei due figli (fratello e sorella sono gemelli) è stata di ostacolo nella carriera di lei che, pur occupandosi dei figli, non ha perso occasione per farglielo pesare. L’unica relazione umana funzionante e permeata di autentico affetto è quella tra fratello e sorella, interrotta però, senza neppure un congedo, dall’espatrio della ragazza, che si conclude tragicamente con il suicidio di lei all’estero ad appena 25 anni. Qualche anno prima della morte della madre, nell’esistenza anaffettiva del giovane scrittore entra però una ragazza: si innamorano di una passione selvaggia, fuori dal tempo e dal mondo, ma entrambi sono ormai definitivamente segnati dal proprio passato e la relazione termina con il ritorno di lei nel villaggio natio. L’amore è l’unico, convinto tentativo di liberazione del giovane dal giogo, dal cordone ombelicale della madre e con la morte di lei non ha altre prospettive che la solitudine. Tranquillità, la saga di una famiglia irrimediabilmente distrutta, trasporta con una strana forza che ricorda quella di Capote nel suo romanzo A sangue freddo. È un’opera inquietante, eppure non deprimente, malgrado la forte presenza di follia umana e di attaccamento animalesco che si nutre di amore e di odio. È il tentativo di risposta alla domanda sconvolgente “c’è vita dopo la morte”. Tranquillità è un bestseller di alta qualità che rappresenta degnamente la letteratura ungherese contemporanea. L’opera ha riscosso notevole successo di critica e di pubblico non solo in patria ma anche all’estero, grazie alle traduzioni in tedesco, francese, inglese, spagnolo, polacco, turco, svedese, estone, ceco e rumeno.

RECENSIONI
«Tranquillità è un romanzo sconvolgente, sottile, emotivamente complesso, in movimento». Los Angeles Time
«Eccolo! Il grande romanzo della svolta, che tutti hanno atteso così a lungo. Non arriva dalla Germania, ma dalla penna dello scrittore ungherese Attila Bartis e ciò è abbastanza bizzarro». Neue Zürcher Zeitung

Traduzioni di Tranquillità: Inglese: Tranquility, Archipelago Books, 2008 – Francese: La tranquillité, Actes Sud, 2007 – Tedesco: Die Ruhe, Suhrkamp, 2005 – Spagnolo: La calma, Acantilado, 2003 – Polacco, Spokoj, WAB, 2005 – Rumeno: Tihna, Paralela 45, 2006 – Turco: Sessizlik, Destek Derin, 2007 – Bulgaro: Pokojat, Ergo, 2004

“Tranquillità”

Ancora nessuna recensione