• img-book

    Lee Eung-jun

PROMO
ISBN: 9788865641972

Vita privata di una nazione

di: Lee Eung-jun

Dopo la divisione, Nord e Sud Corea sono improvvisamente riunite. Che sta succedendo?

16.00 8.50

Quantità:
Autore
avatar-author
Lee Eung-jun è nato a Seul nel 1970, si è laureato all'Università di Hanyang in lingua e letteratura tedesca. Autore poliedrico di raccolte di racconti, come Il funerale della mia fidanzata (1999), raccolte di poesie, come Gli alberi rinnegano quel bosco (1995) e romanzi, come Il paradiso nascosto ai piedi dell'olmo (2001) e Vita privata di una nazione (2009), Lee Eung-jun dimostra un profondo interesse per la storia moderna, la letteratura e la conoscenza della società coreana, su cui intreccia trame complesse e storie di personaggi che attraverso il flusso dei propri sentimenti, regalano al lettore la possibilità di entrare in un mondo ricco di sfumature.
Libri di Lee Eung-jun
Dettagli

traduzione dal coreano di Mary Lou Emberti

Cosa succederebbe se le due Coree si riunissero?

Sessantasei anni dopo la divisione, Nord e Sud Corea sono improvvisamente riunite. Ma come si potrà colmare l’abisso tra l’ideologia troppo zelante del Nord e il capitalismo spiccatamente materialista del Sud? Questo romanzo dà un ritratto vivido dell’immaginario prossimo futuro. Parlare di riunificazione coreana dà luogo a sentimenti ambigui tra i cittadini della Corea del Sud. Superficialmente si potrebbe dire che è quello che tutti hanno sognano e desiderano ma nel profondo si trovano i timori per quello che potrebbe accadere se la riunificazione finisse effettivamente come il romanzo di Lee Eung-Jun, Vita privata della Nazione, immagina che diventi la Corea riunificata…

Cinque anni dopo la caduta della Corea del Nord, il paese è devastato dalla criminalità organizzata. Nel paese, popolato da una sottoclasse disperata di ex settentrionali, si lotta sotto la tirannia della polizia.

«… mentre tutti fantasticano su una Corea unificata, l’autore descrive una visione distopica di un’ipotetica nazione di un Regno di Corea in cui distruzione e crimine sono dilaganti. È più tetro e cupo del mondo di un film noir».
Maeil Business

Recensioni:

vita_privata_nuovasardegna_20.02.2017