• img-book

    Inoue Hisashi

Bun e Fun

di: Inoue Hisashi

Il capolavoro della letteratura nonsense giapponese

Autore
avatar-author
Inoue Hisashi (1934-2010) è stato uno scrittore, commediografo e saggista giapponese. È noto principalmente per le sue opere teatrali, che l’hanno reso uno degli autori più importanti del teatro giapponese contemporaneo, ma anche per i suoi romanzi e i numerosi saggi, in cui difendeva le sue opinioni sul ruolo della parodia nella letteratura. I temi che più spiccano nelle sue opere sono: l’umorismo, dato da una comicità spesso nonsense e da numerosi giochi di parole, un variegato uso della lingua e dei dialetti, in particolare quelli del Nord del Giappone, dove l’autore stesso è nato, e anche una satira non così tanto velata. Tra i numerosi riconoscimenti vinti in patria, citiamo i premi Naoki (1972), Yomiuri (1981), Nihon SF Award (1981), Tanizaki (1991) e Kikuchi Kan (1999).
Libri di Inoue Hisashi
Dettagli

A cura di Luca Domenichini

Fun è uno scrittore squattrinato i cui libri non hanno mai venduto molto. Tuttavia, una sera il suo editore gli comunica che il suo ultimo romanzo, Bun, che ha come protagonista l’omonimo personaggio, un ladro quadridimensionale pressoché onnipotente, sta vendendo decine di migliaia di copie. Stupito ma anche irritato da questo improvviso successo, si mette a rileggere le pagine del suo romanzo, quand’ecco che il protagonista Bun si materializza davanti a lui. Comincia così la storia di un ladro in grado di superare il tempo e lo spazio, di apparire dovunque in qualsiasi momento, per cui nulla è impossibile, che sfrutterà le sue abilità per i furti più improbabili. Inizialmente Bun sembra solo divertirsi, ma quando inizia a rubare cose astratte come ricordi, creatività, spocchia, decoro, forse vuole anche farci riflettere su cosa può essere ciò che abbiamo di più importante e che non vogliamo che ci venga assolutamente tolto. Riuscirà Fun a far ragionare la sua creatura? Oppure questa verrà prima arrestata dall’abile ispettore Kusaki Sansuke? La situazione si aggraverà quando i Bun cominceranno a uscire anche dalle altre copie del romanzo in circolo nel mondo.
Geniale, irriverente e, soprattutto, divertente. Un testo che, con il suo gusto per la parodia e il suo umorismo spesso nonsense, rappresenta in pieno la corrente del parody boom che attraversò il Giappone tra gli anni Settanta e Novanta, e che consacrò Inoue Hisashi come uno dei più importanti scrittori di quel periodo.

Due milioni di copie vendute nel solo Giappone, grazie a un umorismo nonsense e numerosissimi giochi di parole!

“Il capolavoro della letteratura nonsense giapponese.”
Senda Akihiko (critico letterario giapponese)

“È come guardare una serie comica.” Asahi shinbun

“Bun e Fun”

Ancora nessuna recensione