Dettagli

illustrazioni di Alexandra Grela

 

In questa rivisitazione del capolavoro di Nankichi Niimi, delicate illustrazioni danno vita allo spirito birichino e sincero di Gon, la Piccola Volpe. I lettori seguiranno con il sorriso i piccoli guai che Gon provocherà, perché Gon è sicura di conquistare i loro cuori con il suo animo gentile. Il finale della storia è diverso dall’originale; una circostanza che ispirerà una conversazione vivace tra i giovani lettori.

 

Niimi Nankichi era uno scrittore giapponese, nato nel 1913. La sua abilità letteraria era evidente in tenera età. Scrisse Gon la volpe a soli diciassette anni. All’età di 18 anni, Niimi si trasferì a Tokyo per entrare all’Università. Si ammalò di tubercolosi a Tokyo poco dopo la laurea e tornò nella sua città natale dove lavorò prima come insegnante di scuola elementare, poi come insegnante di un liceo femminile. Morì all’età di 29 anni. Sebbene non prolifico, le sue opere sono famose per la loro accuratezza e le vivaci raffigurazioni degli esseri umani. È spesso paragonato a Kenji Miyazawa. C’è un Niimi Nankichi Memorial Museum nella sua città natale, Handa. In questo libro, il finale della storia originale è stato modificato.

Alexandra Grela è un’illustratrice ungherese. I mezzi con cui lavora sono principalmente gouache, tempera, inchiostro e matita colorata. Ha pubblicato diversi libri anche all’estero. Nel 2020, ha vinto il primo premio de “1st Budapest Illustration Festival”.