Autore
avatar-author
Kim Sagwa (nata nel 1984) è una delle giovani scrittrici più acclamate della Corea del Sud. È autrice di diversi romanzi, raccolte di racconti e opere di saggistica, ed è stata selezionata per diversi importanti premi sudcoreani, tra cui il Munji Prize e il Young Writers Award. 나b책 (Io, B e Libro) è stato pubblicato in Corea nel 2011 e negli Stati Uniti con il titolo di b, book and me nel 2020. Kim collabora con colonne a due importanti quotidiani di Seoul e ha cotradotto in coreano il libro di John Freeman How to Read a Novelist. Vive a New York.
Libri di Kim Sagwa
Leggi tutto

Dettagli

traduzione dal coreano di Benedetta Merlini

Una strana e bellissima storia si svolge attorno allo studente solitario di scuola media Io, alla sua unica amica B, e a Libro, una persona non identificata che vive da sola alla periferia della città. I loro genitori sono assenti, i loro insegnanti distolgono lo sguardo quando passano. Tutti gli altri in città si comportano come se vivessero a Seul anche se è dolorosamente ovvio che non sia così. Quando Io inizia a subire bullismo da parte dei ragazzi con i cappelli da baseball, B li respinge. Ma un giorno Io riferisce involontariamente all’intera classe della sorella morente di B, e racconta di come la sua famiglia sia povera e ciascuno di loro disperatamente solo. L’unico posto in cui possono reclamare se stessi, e forse l’altro, è oltre la parte della città dove vivono i pazzi: la Fine. Io vuole essere il mare, B vuole essere un pesce, Libro vuole essere un libro. Il mondo che sognano non è il mondo reale. Qualcosa fuori dalla realtà. Tuttavia restano degli esseri umani che non ricevono attenzioni dagli umani.

Con una voce penetrante, straziante e sorprendentemente onesta, Io, B e Libro di Kim Sagwa percorre il precipizio tra la giovinezza e l’età adulta, ricordandoci quanto possa essere pericoloso il limite.

«I migliori amici sono particolarmente importanti per coloro che non hanno una famiglia per capirli, e Kim Sagwa racconta la storia inquietante di ciò che può accadere quando queste amicizie vengono interrotte. È un’immagine familiare del dolore adolescenziale». Glamour, The Best Books of 2020

«Una visione oscura e distopica dell’adolescenza sudcoreana, della disperazione e delle crudeltà che i ragazzi sono in grado di infliggersi a vicenda». Recensioni di Kirkus

 

“Io, B e Libro”

Ancora nessuna recensione