copertina Lettere d'autunno

Yumoto Kazumi

traduzione dal giapponese di Maria Elena Tisi


Quando Chiaki scopre che la ex padrona di casa di sua madre, la signora Yanagi, è morta, decide di partecipare al funerale. L’ultima volta che aveva visto la signora Yanagi era all’epoca in cui viveva nel suo condominio quando era piccola. Chiaki fa un viaggio indietro nel tempo e ricorda com’era la sua vita poco dopo la morte del padre, avvenuta quando aveva sei anni. All’inizio la giovane Chiaki ha paura della vecchia signora Yanagi, ma col passare del tempo, instaurano una relazione intima. La signora Yanagi rivela che ha una missione speciale nella vita, e confida a Chiaki di custodire un baule pieno di lettere che ha intenzione di consegnare ai propri cari quando avrebbe lasciato la terra. Promette di portare con sé tutte le lettere che Chiaki avrebbe scritto al padre, spingendola a farlo regolarmente. Le sue lettere diventano sempre più articolate e personali nel tempo, permettendo a Chiaki di lasciare andar via le sue paure e concentrare le sue energie nel presente.

«Yumoto trasmette la tensione e le connessioni momentanee Chiaki e sua madre con raffinatezza e squisito incoraggiamento, spesso riflesse nella natura, come la scoperta dell’albero di pioppo fuori dalla loro casa con la signora Yanagi». Publishers Weekly 

«... per quei lettori che apprezzano la scrittura evocativa che esplora le questioni psicologiche, questo tranquillo romanzo sarà davvero soddisfacente». Kirkus Reviews

Yumoto Kazumi (1959) è nata a Tokyo e si è laureata al Tokyo College of Music (Tokyo ongaku daigaku). Ha iniziato la sua carriera realizzando script radiofonici e televisivi, poi ha esordito come autrice di libri per ragazzi nel 1992 con il romanzo Natsu no niwa (Amici). Il lavoro ha vinto il JAWC New Talent Award e il Japan Juvenile Writers Association Prize, è stato adattato per il cinema da Sōmai Shinji nel 1996, così come tradotto e pubblicato in oltre una dozzina di paesi in tutto il mondo; l’edizione inglese The friends ha ottenuto il Boston Globe - Horn Book Award e il Mildred L. Batchelder Award. Il suo Nishibi no machi è diventato uno dei finalisti del premio Akutagawa nel 2002, e Kishibe no tabi (uscita nel 2015 una versione cinematografica di Kurosawa Kiyoshi) è stato finalista al premio Oda Sakunosuke nel 2010. Amici (Atmosphere libri, 2015) è stato finalista ai premi Andersen e Mare di libri.

<< torna indietro

Seguici su

mi piace

twitter

Ultime dal Blog

RSS Feed Widget

News

la letteratura giapponese


entra

Premio Lorenzo Claris Appiani per la traduzione 2018


entra

new foreign rights for illustrated books: serv-ed.it

entra

Magazine

“Leggete i giapponesi, prima che sia troppo tardi, perché loro hanno già letto noi!”


entra

La vita felice del ciarliero Zhang Damin

recensione su Il Manifesto
entra

collana per bambini Zucchero Filato

<
entra

NUOVA COLLANA biblioteca araba





entra

Acquistare i nostri libri

Solo su questo sito sconto dal 20 al 50% su tutti i libri, con spedizione gratuita o pagando la spedizione come posta or
entra

collana ASIASPHERE


entra

leggi le prime pagine delle novità

the next book

catalogo da scaricare