copertina Il contestatore e altri racconti

Lao Ma

Traduzione dal cinese di Andrea Alberga, Alessandra Pezza e Silvia Pozzi

A un’importante cena, un pezzo grosso del Partito Comunista cinese viene umiliato da un avvocato che non è chi dice di essere (Imbarazzo); in un centro di accoglienza per senzatetto i discendenti di grandi personaggi storici si contendono un’eredità millenaria (Il geco); un professore di liceo decide di correggere a tutti i costi le sgrammaticature di un dirigente politico provinciale (Il contestatore), e un professore emerito, affetto da demenza senile, per mantenersi giovane gattona e prepara agguati al suo allievo (Il professore di ruolo). La pianta rarissima offerta a un funzionario di Partito nella speranza di ottenere favori torna misteriosamente nella vetrina del negozio, pronta per essere venduta al prossimo leccapiedi (Il cactus), e le donazioni raccolte per il terremoto al villaggio del dirigente finanziano la costruzione del suo mausoleo di famiglia (La donazione). La morte di un vecchio minatore un minuto prima dello scatto di gruppo con il sindaco gli consente di ricevere grandi onori al funerale (Per un minuto), mentre la statua dedicata a un’eroina della Rivoluzione culturale viene sostituita dall’insegna di un fast food (Racconti di filosofia contadina). 
Un racconto dopo l’altro, i parallelismi e gli echi si inseguono in questi micro-racconti che ci restituiscono i paradossi della Cina intera, dal suo centro dirigenziale e culturale alle periferie più remote. Ogni storia ha un retroscena, ogni persona un piccolo grande segreto che solo l’occhio acuto dell’artista riesce a snidare. Con i suoi micro-racconti surreali e garbati, ispirati alla lezione di grandi nomi come Anton Čechov e Jorge Luis Borges, Lao Ma ci porta alla scoperta delle pieghe dell’animo umano, sviscerandole senza pietà ma con una grande dose di umorismo, un’arma “più potente della solennità”. 

Ma Junjie, pseudonimo Lao Ma, lavora presso l’Università Renmin di Pechino ed è membro del Comitato di narrativa dell’Associazione degli scrittori cinesi. Ha iniziato a scrivere negli anni ‘90, e ha pubblicato centinaia di racconti e novelle. Tra i lavori principali ci sono il romanzo Ai-Hai-Yo, le raccolte di racconti Unspoken Script, Wait a Moment, 100% Happy, Extraordinary Interview, One Man Party, e Soft Lump; così come le raccolte di saggi Smiles Also Teach, Far Mountains, Nearby Trees, e la serie drammatica del Bakhtin’s Carnival. Le sue opere sono state tradotte in coreano, giapponese, vietnamita, mongolo, inglese, francese e spagnolo.

<< torna indietro

Seguici su

mi piace

twitter

Ultime dal Blog

RSS Feed Widget

News

la letteratura giapponese


entra

Premio Lorenzo Claris Appiani per la traduzione 2018


entra

new foreign rights for illustrated books: serv-ed.it

entra

Magazine

La vita felice del ciarliero Zhang Damin

recensione su Il Manifesto
entra

collana per bambini Zucchero Filato

<
entra

NUOVA COLLANA biblioteca araba





entra

Acquistare i nostri libri

Solo su questo sito sconto dal 20 al 50% su tutti i libri, con spedizione gratuita o pagando la spedizione come posta or
entra

collana ASIASPHERE


entra

leggi le prime pagine delle novità

the next book

catalogo da scaricare